Lavoro

Vai agli articoli che trattano di Lavoro

Lavoro, diseguaglianze, regolazione e flessibilità” le attività riguardano l’impatto della deregolamentazione “parziale e selettiva” o “ai margini” sui livelli di diseguaglianza sociale ed occupazionale, in chiave di mercati del lavoro locali, nazionali ed internazionali.

Oltre alle sinergie con l’area Impresa per quanto concerne la questione del rapporto tra modelli contrattuali, utilizzo di forza lavoro precaria, strategie di competizione “low-road” e performance d’impresa, intendiamo focalizzarci sulle conseguenze per individui (giovani uomini e giovani donne) e famiglie, di tale processo di deregolazione, analizzando come i rischi di esclusione individuale dal lavoro si trasformino in processi di esclusione sociale, tanto più in sistemi di welfare assicurativi caratterizzati da scarsità di politiche attive del lavoro.

Fenomeni quali working poor, rischi di carousel careers, di disoccupazione, di intrappolamento nel precariato, come anche di sovra-qualificazione per i giovani, saranno affrontati con strumenti metodologici e dati nuovi, rappresentati da quanto reso disponibile dall’archivio integrato del lavoro (nel caso territoriale) e con dati micro di archivi pubblici combinati con dati di survey per il caso nazionale (all’interno della collaborazione con Istat per la definizione di indicatori di diseguaglianza). Le stesse strutture di dati renderanno possibile analizzare compiutamente aspetti quali ad es. le conseguenze economiche e sociali di lungo termine delle carriere lavorative, in prospettiva sempre più instabili, degli adulti-anziani e soprattutto dei futuri anziani.

Da tale valorizzazione dell’informazione congiunta di data archives e di survey, ci proponiamo di trarre risultati di ricerca innovativi da proporre come evidenze empiriche qualificate per specifiche proposte di policy, le quali risulteranno dal confronto e dall’interazione fra analisi sociale empirica, riflessione giuridica sulle modalità di regolazione e di garanzia dei diritti individuali, del lavoro e di cittadinanza, e dall’apporto della riflessione filosofica sulle forme di garanzia della cittadinanza. A questo proposito, e a mero titolo esemplificativo, il tema del reddito di “cittadinanza” attualmente in discussione, e delle sue numerose varianti, costituirà oggetto di lavoro, analitico, didattico e di proposta per il LIW. Il caso trentino costituirà un valido oggetto di analisi e di valutazione ai fini di una riflessione e di una proposta di più ampia portata.

Vai agli articoli che trattano di Lavoro