Categoria: news

Flessibilità di scambio: lavoratori contingenti o pratiche delle risorse umane?

Nonostante un’ampia letteratura abbia mostrato che il lavoro atipico peggiora le condizioni di lavoro, riduce la produttività del lavoro e impedisce alle aziende di competere in segmenti di mercato di qualità superiore, le aziende continuano ad assumere lavoratori atipici per fornire flessibilità in risposta a condizioni di mercato instabili.  In una nuova ricerca pubblicata su

Continua a leggere

Nuovo WP LIW. “Skills at work in Liberal and Coordinated Market Economies”

Fin dalla loro prima apparizione nei luoghi di produzione, i computer hanno stimolato un acceso dibattito sulle loro conseguenze per i processi organizzativi e sociali del lavoro. Al centro di questo dibattito c’è la questione se l’adozione di tecnologie a base informatica conduca ad un miglioramento delle competenze o a un declassamento della qualificazione dei

Continua a leggere

Social Origin and Secondary Labour Market Entry at the Crossroad of Ascriptive and Institutional Inequality

In a new working paper, Paolo Barbieri and Filippo Gioachin investigate how labour market flexibilisation strengthens the role of social origins in conditioning inter- and intragenerational mobility chances. Drawing on the upper-class aversion to downward mobility, they explore mechanisms through which advantaged social origins directly compensate for the socioeconomic penalty that arises from initial contractual

Continua a leggere