La povertà nonostante il lavoro

nessun commento

La povertà nonostante il lavoro è un fenomeno che si è aggravato in seguito alla recente crisi economico-finanziaria.

Nel nuovo saggio pubblicato sulla rivista “Lavoro e Diritto“, Paolo Barbieri del LIW documenta la diffusione, la persistenza e le cause della povertà lavorativa in Italia a partire dall’inizio dagli anni 2000.

La povertà sul lavoro colpisce circa il 10-12% della popolazione attiva ed è fortemente stratificata in base a caratteristiche tanto individuali, quanto familiari. Non solo il livello di istruzione, la posizione lavorativa e il tipo di contratto delineano il profilo del lavoratore povero, ma soprattutto la struttura familiare – e le sue condizioni occupazionali e reddituali complessive – identifica una delle determinanti strutturali del lavoro povero, tanto più in Italia.

L’articolo mostra inoltre come la povertà lavorativa sia un fenomeno ad alto rischio di reiterazione, caratterizzato da un accumulo delle disuguaglianze e da una loro forte persistenza nel tempo.

Da cosa dipende questa vischiosità? Più che da una genuina dipendenza dallo stato – ossia, a causa di un effetto netto di intrappolamento dovuto a precedenti episodi di povertà lavorativa – Paolo Barbieri mostra come essa dipenda per lo più da fattori strutturali individuali e domestici.

Questa evidenza empirica mostra che l’opzione di policy che ha le maggiori probabilità ridurre il rischio di lavoro povero è quella che mette al centro dell’azione di policy l’occupazione femminile.

 

Paolo Barbieri, Il lavoro povero in Italia: determinanti strutturali e politiche di contrasto, in “Lavoro e diritto, Rivista trimestrale” 1/2019, pp. 5-28, doi: 10.1441/92517

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...